venerdì 20 febbraio 2009

La modella della settimana: Giulia (Suicide Girl)



Oggi abbiamo l'onore di proporvi l'intervista a una "suicide girl" italiana, Giulia.
Non sapete di cosa stiamo parlando? Eppure le Suicide Girls sono famosissime! Per coloro che fossero ancora all'oscuro della loro esistenza, ecco come l'immancabile wikipedia definisce il sito delle SG: SuicideGirls è un Sito web che propone fotografie Softcore e profili testuali di ragazze di stile dark, punk, indie ed alternativo in generale (nonostante si rifacciano spesso anche a stili che richiamano ai modelli di pin-up anni quaranta e cinquanta) note esse stesse come "Suicide Girls". Il sito funziona anche come una comunità virtuale con profili utenti, gruppi tematici e forum di discussione, e propone inoltre interviste ad importanti personaggi della cultura popolare ed alternativa. 
Giulia è una ragazza italiana, gentilissima ed estremamente educata: questo per spazzare via subito stupidi luoghi comuni e sciocchezze da benpensanti.
Ecco cosa ci racconta di lei e della sua esperienza come modella alternativa. Spero che l'intervista vi piaccia, perchè a breve vi proporremo un'altra suicide girl italiana :-)
- - - -

Benvenuta su “Sotto i Riflettori”! Spero che la nostra lunga intervista ti faccia piacere… 

Senza dubbio, sono impaziente di rispondere alle vostre domande :) 
 
Una domanda banale per iniziare: come stai? 

Non c è male. Se avessi  un lavoro fisso sarebbe anche meglio! He he 
 
Veniamo al dunque: tu sei una della cercatissime “Suicide Girls”. Puoi dirci in cosa consiste esattamente? 

Oramai davvero non sappiamo più come spiegarlo. Dire la pin up della porta accanto con i piercing e i tatuaggi è scontato. Ci sono mille definizioni. Io credo che essere Suicide girl voglia dire essere consapevoli di mostrarsi senza veli al sito intero. Non avere nessun pudore ed essere orgogliose di come si è. Alte basse con tante curve, non serve essere perfette. Ci vuole anche molto carattere. Ti deve piacere veramente suicide girls. Molte ragazzine non capiscono benissimo a cosa vanno incontro e in giro come alla recente  Tattoo convention di Milano molte chiedevano come diventarlo. Io conosco bene il sito dal  2003, l ho seguito ,  e alla fine dopo 3 anni mi son decisa. E sono contenta della mia decisione. Basta pensarci su bene. Non so se sono stata precisa ma si può sempre dare un’occhiata anche a wikipedia..o perché no. Al sito www.suicidegirls.com. li ogni ragazza avrà la sua risposta su come fare l'apply e le foto per il primo set. 
  
Come sei diventata una Suicide Girl? 

Come ho detto già lo seguivo da tempo. Da anni. Mi piacevano tantissimo tutte queste bellissime ragazze tatuate che si mostravano nude in modo molto artistico e sensuale. Vere donne pensavo. Nel 2006 mi sono decisa ho fatto domanda, compilato moduli, mandato foto (la solita prassi) e a luglio ho scattato il mio primo set “Lamù” con la bravissima Albertine. Tempo 2 mesi ed ero una nuova suicide girl italiana! 
 
Essere “alternative” è una scelta di vita o un modo per farsi notare? 

Direi nessuna delle due. Io non mi sento alternativa, ma parlo per me. Sono Giulia non mi etichetto e ne voglio farmi notare perché sono una suicide. Mi piace posare per il sito e anche per altri fotografi. È una cosa che mi piace, mi piace metterci impegno e vedere i risultati. Comunque un pizzico di esibizionismo c è he he he 
 
Cosa fai invece nella vita di tutti i giorni? 

Bella domanda! Cerco lavoro e intanto scatto foto con vari fotografi (davvero bravi!). Ma sto cercando un lavoro in campo artistico, avendo fatto l accademia di belle arti, vorrei proseguire su quella strada. Ma Trovare lavoro a Bologna di questi tempi è proprio dura! ahimè 
 
Qual è la più grande soddisfazione artistica che hai avuto finora? 

Un 30 nel corso di anatomia? Heheheheh 
E scattare con artisti del calibro di Mario Zanaria, Andrea Simoncini Gibson, Gianluca Bonanno.... 
 
Ricordi la prima volta che hai posato? Qual'era il tuo stato d'animo? 

Tranquillissima! Mentre mi spogliavo davanti l'obiettivo sentivo solo di essere portata. Non ero nervosa per nulla! 
 
Oltre alla moda, ti piacerebbe sperimentare qualche altro campo artistico? (cinema, TV, musica, teatro etc etc) 
 
Mah, musica mi piacerebbe ma non son proprio portata. Suonavo il basso ma da autodidatta. Mi piace tantissimo la musica e sarei entrata nel campo volentieri. Ma manca …diciamo..la materia prima! Il talento. Se devi essere una qualsiasi banale lasciam perdere. Apprezzo troppo  questo campo. 

Sapresti dirmi, più o meno, quante proposte di lavoro da modella ricevi in un mese? 

Dipende. In media 6-7 proposte al mese che poi valuto. Ne ho anche avute di più e ho anche avuto mesi di magra assoluta! 
 
Cosa ne pensi di Internet come mezzo per proporti e per trovare lavoro in questo settore? 

Se non era per lui non ci sarebbe  questa intervista. Tramite internet ho conosciuto SG, ho la mia pagina myspace e un profilo su Model Mahyem. È il modo più veloce e semplice per avere contatti in questo settore. Non mi interessa andare nelle agenzie di modelle e pagare per un book 
 
Quali rischi corre una modella alle prime esperienze? È vero che “là fuori” ci sono un sacco di persone poco raccomandabili? 

Dipende come si comporta la modella. Voler  attirare troppa attenzione su di sé, dando indirizzi privati, numeri di telefono, contatti personali ecc…. allora la fuori trovi il lupo cattivo. Io sono selettiva e un potenziale fotografo me lo studio bene. Finora mi è sempre andata benissimo. Consiglio solo di stare attente il più possibile. Infatti non tutti hanno buone intenzioni, specie i fotografi amatoriali. E se non si sentono comunque tranquille ci si fa accompagnare da qualcuno. 
 
Quanto conta la tua bellezza per raggiungere obiettivi importanti nella vita? 

Per la questione di modella…credo un buon 7! Conta anche la grinta e la predisposizione 
Per il resto non ho un lavoro fisso quindi credo che più che bellezza la gente che offre lavoro voglia una ragazza pulita, semplice e senza troppe ferraglie in viso o tatuaggi in mostra. He he.. Si è ancora un po’ chiusi su queste cose. 
 
Cosa ti spinge di più a fare esperienze come modella: la possibilità di buoni guadagni, o la volontà di essere ammirata, fotografata? 

Prima di tutto un po’ di autostima e vanità. I guadagni buoni forse li vedrò tra qualche anno se continuo a lavorare bene in questo campo. Mi piace, da sempre, farmi fotografare. Fin da piccolina. Ero una piccola modella nata. 
  
Perchè, a tuo parere, alcune aspiranti modelle pensano al nudo come a qualcosa di “sporco”? 
Dal canto nostro possiamo dire che, se è ben fatto, è davvero la forma d'arte fotografica più coinvolgente. Eppure molte (e molti) tendono a confonderlo con la pornografia. 

Non ne ho idea. Ad ognuno il suo pensiero. Sul sito ho visto set stupendi, molto artistici dove modella e fotografo si sono davvero impegnati a realizzare una vera opera d arte fotografica! Ho anche visto set molto spinti. Che personalmente non mi piacciono. Non vedo Sg come un sito pornografico. Nel set c è solo la modella che si spoglia…vuoi in modo sensuale…in modo scherzoso. Mi piacciono i set con una storia dietro. Ma ogni tanto ne esce fuori qualcuno veramente troppo… troppo!! 
  
Qual è, se esiste, il limite del pudore, secondo te? 

Quello in cui la ragazza si sente a suo agio. 
  
Come si abbina il lavoro di modella con la tua vita privata? Riesci a conciliare amicizia, amore con i tuoi impegni davanti a una macchina fotografica? 

Beh, l'amore non c è quindi fuori uno.  Le amicizie ci sono , sono poche e le gestisco benissimo! La maggior parte sono tutte amicizie nate sul sito suicide girls. Quelle di vecchia data si sono un po’…. estinte. ci sentiamo molto poco anche perché siamo distanti. Non tutte approvano la mia scelta ma questo non cambia le cose. 
 
C’è un messaggio che vorresti fare trasparire assolutamente a chi ti ammira, conoscendoti solo attraverso l’immagine delle tue foto? Oppure si tratta solo di provocazione? 

C'è gente migliore da ammirare!!! Sono una modella come tante. Li ringrazio comunque perché mi fa piacere. Ma dovrebbero conoscermi. Ho un caratterino…. 
 
Come definiresti il tuo carattere? 

Ah ah ah manco a farlo apposta! Sono timida. E spesso la gente su di me si sbaglia. Son testarda, voglio sempre aver ragione e mi piace prendere posizione. A volte son pure stronza ma poi me ne pento subito. Ho un orgoglio di ferro, questo è sicuro. Ma tutto sommato le persone che ho vicino non si son mai lamentate :)
 
Fin dove saresti disposta ad arrivare, per raggiungere i tuoi obbiettivi professionali? C'è un limite, o ritieni che i limiti siano per chi non è pronto al successo? 

Io mi trovo benissimo dove sto ora! Mi sento perfettamente realizzata così. Sia con Suicide che con il resto. 
 
Come ti relazioni col tuo corpo? Si dice che le modelle siano le prime severe critiche di se stesse… 

Faccio il bello e il cattivo tempo. Si me li faccio i complessi, ma credo che venga naturale in questo campo. Mi piaccio ma sono piuttosto ipercritica! 
 
Qual è la parte del tuo corpo che ti piace di più, e perchè? Vietato dire “gli occhi”, perchè se la cavano tutte così! :-) 

Beh gli occhi però han sempre riscosso successo pur non essendo verde smeraldo o turchesi! 
Comunque senza dubbio la parte che preferisco di me son le gambe :) Mi piacciono. Non c è un motivo. 
  
E quella che ti piace meno? 

Le braccia!!!!!! 
  
C'è qualcosa del tuo percorso di vita che non rifaresti o che affronteresti in maniera differente? 
 
Sicuramente situazioni di cuore. E avrei preferito finire l'università. 
 
A tuo parere, cos'apprezzano di più in te i tuoi ammiratori? 

Io spero la mia simpatia e la mia sincerità. Ma per chi mi conosce davvero so che è così. Se poi apprezzano altri attributi…eh beh… io mi ci son messa nuda sul sito ora non mi vengo a lamentare se pensano che ho un bel “davanzale”. 
  
Ci diresti qualcosa di te che ancora nessuno immagina? Una dichiarazione in esclusiva, insomma. 

Sono veramente ma veramente sfigata in amore. E non è colpa mia!!... accidenti che esclusiva :D :D :D 
 
Riesci a instaurare rapporti migliori con gli uomini o con le donne? 

Mah… con entrambi direi… 
 
Una domanda insolita: qual è il libro che hai attualmente sul comodino, e quale canzone ascolti più spesso in questi giorni? 

Sul comodino ora non ho libri a parte una guida sui 1000 migliori film della storia. Cerco di guardarli tutti, mi appassionano tantissimo. È uno dei miei hobby preferiti. Divorare film. 
Canzone…una? Io divoro anche quelle!! Una è poca ma se proprio devo fare un esempio ultimamente sto in fissa con le Lunachicks, “Babysitter on acid”. 
 
Qual è il tuo più grande sogno, personale o professionale? 

Questo non lo svelo :)
 
Come deve essere il tuo uomo ideale? L'hai già trovato o resta ancora un'aspirazione? 

Resta un’utopia guarda!!! 
 
Se vuoi, fai una dedica ai nostri lettori... 

Vado su un semplice: GRAZIE per aver letto l intervista! 
Smack! 
Giulia 
- - - - -
Dove trovate Giulia:

e, naturalmente, su Suicide Girls

1 commento:

joa ha detto...

SENZA PAROLE!!!!
.....ANZI...
...SPETTACOLO!!!

:)