venerdì 7 novembre 2008

La modella della settimana: Silvia Zuccotti





Silvia Zuccotti, milanese, studentessa di economia, è la modella che vi proponiamo questa settimana.
Come vedete dalle foto, ha ben poco da invidiare a modelle di "lungo corso"; potrete vederne molte di più, altrettanto belle, sul myspace segnalato a fine intervista.
Un consiglio: leggetela con attenzione ;-)

Ciao Silvia, benvenuta su “Sotto i Riflettori”! Spero che la nostra lunga intervista ti faccia piacere…

Bhe…..diciamo che se non mi avesse fatto piacere non sarei qui a rispondere ;)

Una domanda banale per iniziare: come stai?

Mmm…potrebbe andare meglio è un periodo un po’ stressante quindi il tutto si ripercuote un po’ sulla sfera fisica…ma ho decisamente avuto momenti peggiori :)

Ci vuoi spiegare come è nata la tua attività di fotomodella, e da quanto tempo te ne occupi?

E’ nato tutto per caso… ho un’amica stretta che ha i genitori che possiedono un negozio di fotografia, ed in questo negozio c’era una sala posa. Io e lei un giorno stando sullo scherzo, abbiamo deciso di farci fare delle foto insieme ed infatti così è stato. Le persone che le hanno viste sostenevano che in foto venissi molto bene, ed in effetti me lo hanno sempre detto tutti di essere molto fotogenica, così ho pensato..”e se provassi a usarlo come lavoro?”.
Ed ora è quasi un anno e mezzo che faccio questo lavoro, anche se saltuariamente.

Cosa fai invece nella vita di tutti i giorni?

Sono una studentessa universitaria. Precisamente una studentessa di economia e commercio, con la speranza un giorno di riuscire a iscrivermi nell’albo dei commercialisti ed aprire uno studio…è lunghissima lo so non ricordatemelo ma io ce la sto mettendo tutta ;)

Qual è la più grande soddisfazione artistica che hai avuto finora?

La più grande soddisfazione la ho sempre, e dico sempre, quando ricevo complimenti per le foto dalle persone che amo. I loro complimenti sono quelli che mi gratificano di più.. magari non si intendono di fotografia in modo professionale è vero, ma sono reali e sono quelli che sento davvero.

Ricordi la prima volta che hai posato? Qual'era il tuo stato d'animo?

La prima volta che ho posato ero diciamo…scazzata si può dire?? Non vedevo l’ora che il servizio finisse non mi sentivo per niente a mio agio (merito anche del fotografo.. mi stava talmente antipatico che è rimasto nella storia..).
Inoltre avevo una fame allucinante, quindi mi ricordo che ho passato tutto il servizio pensando dove sarei andata a cena e cosa avrei mangiato la sera... insomma... un vero disastro!

Hai anche qualche rimpianto, o ritieni di aver colto tutte le migliori occasioni che finora ti si sono presentate?

Ne ho molti di rimpianti… se così vogliamo chiamarli; ci sono state tante occasioni che non sono riuscita a cogliere per vari motivi. Tanto per iniziare io, frequentando il corso di economia in università, devo studiare molto, e questo a volte mi impedisce di poter cogliere tutte le occasioni che vorrei; in questo campo vale molto il “carpe diem” , i fotografi non stanno ad aspettare te tutta la vita, ma bisogna sempre avere una scala di priorità e per me al primo posto c’è lo studio.
A volte ammetto che è stata anche pigrizia :p

Oltre alla moda, ti piacerebbe sperimentare qualche altro campo artistico? (cinema, TV, musica, teatro etc etc)

Sono sempre stata appassionata di teatro è un mondo che mi ha sempre tanto affascinato. Nel teatro è tutto totalmente reale... sei lì ti si può toccare se salti sul palco. Le scene sono fatte dal vivo non puoi rifarle se sbagli, ma cercare di riprendere in mano il tutto e andare avanti. Mi piace come filosofia. Inoltre adoro l’improvvisazione.

Sapresti dirmi, più o meno, quante proposte di lavoro ricevi in un mese?

Le proposte di lavoro che ricevo in un mese sono davvero tantissime e variano da fotografi professionisti ad amatoriali, ed inoltre anche molte richieste come accompagnatrice.. purtroppo ancora oggi le persone travisano le fotomodelle con le accompagnatrici, anzi, non è che travisino, diciamo che vedano facile un SI di una fotomodella ad una richiesta come accompagnatrice. Cosa che per me non è mai valsa e non varrà mai, mi vengono i brividi solo a pensarci.

Cosa ne pensi di Internet come mezzo per proporti e per trovare lavoro in questo settore?

Ecco... ricollegandomi alla domanda precedente dico che è un buon metodo di pubblicità, anzi un buonissimo metodo, ma le ragazze devono davvero stare attente e prendere tutte le possibili precauzioni, mai fidarsi di nessuno.
So che è brutto da dire ma il consiglio che do io è davvero di cercare in tutti i modi di proteggersi da tutte le offerte ricevute tramite internet, si possono davvero incontrare persone orribili. A me personalmente per fortuna non è mai successo perché sono molto prudente, ma ho sentito ragazze che non hanno vissuto belle esperienze.

Quali rischi corre una modella alle prime esperienze? È vero che “là fuori” ci sono un sacco di persone poco raccomandabili?

Ci sono. Ci sono quelle raccomandabili e quelle non, come in tutti i campi della vita; solo che questo vi mette a rischio in prima persona. I rischi sono tanti ed è inutile che stia qui ad elencarli, li conosciamo tutti.. per cui non smetterò mai e poi mai di ripetere : RAGAZZE STATE ATTENTE A TUTTO E A TUTTI E PRENDETE SEMPRE E SOTTOLINEO SEMPRE LE DOVUTE PRECAUZIONI.

Quanto conta la tua bellezza per raggiungere obiettivi importanti nella vita?

Molto... siamo in un mondo dove l’estetica ormai sembra essere la prerogativa principale. A volte ci si dimentica del cervello. Io per fortuna ho sia una che l’altro in misura ragionevole, ma vado molto più fiera della mie qualità che della mia bellezza. Naturalmente avendo anche un cervello ben sviluppato so quando arriva il momento di usare una o l’altra per raggiungere i miei scopi.

Cosa ti spinge di più a fare esperienze come modella: la possibilità di buoni guadagni, o la volontà di essere ammirata, fotografata?

Essere fotografati è magico lo ammetto, in quel momento ti senti al centro del mondo. Quando crei servizi che hanno una storia, che hanno una “trama” ti senti un artista nella creazione di un’opera.
Parlando con franchezza però se questo non fosse corrisposto a dei buoni guadagni non lo farei; non sono una persona materiale o che pensa solo ai soldi, ma in questo momento i soldi mi servono per raggiungere il mio scopo finale, prendere la laurea ed iniziare la strada verso il mio sogno.
Fare la fotomodella è il mio strumento per arrivare al mio fine. Un bello strumento ma pur sempre uno strumento, Anche se nel mio lavoro ci metto davvero tutta me stessa, come in tutte le cose che faccio.

Qual è lo stile fotografico che ti piace di più?

Sono molto brava nel glamour... dove però non ci sia nudo perché non è un genere che svolgo.
Dicono che riesco ad essere sensuale e sexy anche senza spogliarmi, che il mio viso riesce a creare migliaia di espressioni diverse.. e poi penso che quando il servizio trasmetta un po’ di malizia sia tutto più divertente e bello da vedere. Anche se un sogno che ho sarebbe quello di posare per la pubblicità degli accessori, come quelle che si vedono neI giornali che io starei a sfogliare tutto il giorno.

Glamour, lingerie, trasparenze, nudo artistico: questi generi ti spaventano, o sei pronta ad affrontarli?

Come ho detto prima il glamour mi piace purchè non ci sia nudo. Per quanto riguarda le trasparenze ed il nudo non sono generi che mi si addicono.
Non li snobbo dicendo “oddio ma come si fa” , sono generi molto belli, hanno un loro perché, mi piacciono; ma se dovessi essere io a svolgerli mi tirerei indietro come ho già fatto molte volte.
Non essendo a mio agio il risultato sarebbe pessimo, ed inoltre non penso farebbero bene alla mia relazione, ed al mio lavoro futuro. Quindi la risposta è no, non sono pronta ad affrontarli e penso non lo sarò.

Hai mai ricevuto proposte da qualche importante fotografo per posare in scatti ad “alta sensualità”?

Si le ho ricevute, ma non so dire se il fotografo fosse importante perché le rifiutavo a prescindere da chi me le proponesse.

Qual è, se esiste, il limite del pudore, secondo te?

Il limite del pudore sta in ognuna di noi. Ogni ragazza ha il proprio limite, non ne esiste uno per tutte.
Le ragazze scelgono dove vogliono arrivare pongono il proprio limite e lo fanno rispettare. Tutto qui.

Come si abbina il lavoro di modella con la tua vita privata? Riesci a conciliare amicizia, amore con i tuoi impegni davanti a una macchina fotografica?

Eheheh… si riesco ma a volte crea qualche problemino di gelosia o di mancanza di tempo. Naturalmente bisogna cercare di fare conciliare al meglio possibile le due cose, anche se a volte la cosa risulta un po’ complicata. Si deve fare.

C’è un messaggio che vorresti fare trasparire assolutamente a chi ti ammira, conoscendoti solo attraverso l’immagine delle tue foto?

Si... vorrei che chi guardasse le mie foto fosse consapevole che oltre quello che vede c’è altro. Che magari si facesse qualche domanda su di me, se faccio altro, come vivo, se sono una persona normale. So che chiedo molto.. nel mondo dell’estetica si lavora con l’estetica naturalmente.. ma mi avete chiesto cosa vorrei non cosa è possibile e cosa no :)

Approfondiamo un po’ la tua conoscenza, ti va?

Certo sono qui apposta.

Gioie e dolori della tua vita: qual è la cosa che ti riguarda che cambieresti al volo, e quella invece a cui non rinunceresti mai?

Penso che nella vita di ognuno ci siano passi giusti e sbagliati. Io non cambierei niente. A parer mio nessuna esperienza è inutile.
Poi se la domanda è.. 1-cosa cambieresti nella tua vita e 2-a cosa non rinunceresti?
1- Cambierei la mia Polo con una Lamborghini
2- Non rinuncerei alla Lamborghini una volta cambiata con la polo :D

Come definiresti il tuo carattere?

Sono lunatica, e sensibile. Queste sono le prime due cose che mi vengono in mente. Sono anche abbastanza gelosa delle persone che amo, ma cerco di non farlo troppo notare. Ma ho anche dei pregi eh… giuro!
Sono una persona gentile, a volte forse troppo ma so anche essere una iena se necessario, soprattutto se mi toccano qualcuno di veramente caro. Mi piace ridere e fare ridere, e mi piace moltissimo stare in compagnia quanto, quando ne ho bisogno, di stare sola.
Una cosa invece che mi ha sempre aiutato molto è la mia bravura con le parole… la mamma mi diceva che dovevo fare la giornalista o l’avvocato :) Potrei andare avanti secoli con questa domanda ma penso che le cose più importanti le abbia dette.

Com'è l'anima di una modella? Elegante, esibizionista, provocatrice, o che altro?

Bhe un po’ esibizionista bisogna esserlo altrimenti non ci si trova molto bene davanti ad una macchina fotografica.
Ci sono poi vari livelli di esibizionismo.
Per quanto riguarda l’eleganza.. diciamo che bisogna essere eleganti sul lavoro, nessuno vuole una modella/fotomodella provvista di una grazia da elefante, ma poi nella vita si può essere normale con i momenti in cui si è eleganti e i momenti in cui no (dovreste vedermi la domenica allo stadio... un’icona di eleganza direi!).
Il fatto invece di essere una provocatrice fa parte del carattere.

Fin dove saresti disposta ad arrivare, per raggiungere i tuoi obbiettivi professionali? C'è un limite, o ritieni che i limiti siano per chi non è pronto al successo?

Non penso ci sia una distinzione così pesante. Ognuno sceglie come meglio porre i suoi limiti per raggiungere i suoi obiettivi, a volte sono proprio i limiti che sono utili per raggiungerli.
Io non so dire ora fino dove saprei spingermi.. non sono mai stata una persona che dice “non lo farò mai”. Nella vita non puoi sapere prima come affronterai un situazione in un determinato momento. E’ come scegliere che vestito mettere sabato prossimo senza sapere cosa farai quel sabato.

Come ti relazioni col tuo corpo? Si dice che le modelle siano le prime severe critiche di se stesse…

Ed è terribilmente vero. Essendo in un mondo pieno di “bellezza” inizi a vederti tutti i minimi difetti e vuoi correggerli.
Vuoi essere perfetta, vuoi diventare come vorresti., vuoi cancellare tutto ciò che non ti piace e cambiarlo.
Naturalmente non tutto è possibile, la fatina di cenerentola non esiste e quindi bisogna imparare a convivere anche con ciò che non ci piace, anche se a volte diventa pesante in questo ambiente.

Qual è la parte del tuo corpo che ti piace di più, e perchè?

Gli occhi... mi piacciono molto e come si dice non mentono mai. Dai miei le persone che mi conoscono riescono a capire moltissimo.

E quella che ti piace meno?

I fianchi, diciamo che ho la conformazione da DONNA quindi ho la curva dei fianchi fatta come è la tipica figura femminile, invece io preferisco i fianchi piccoli e stretti. Ad ognuno i suoi gusti.

Una qualità che le tue amiche t'invidiano, e una che tu invidi a loro.

Penso che la qualità che mi invidino sia la mia capacità di tenere a bada ogni situazione. Ho il pregio che in qualunque posto e situazione riesco a capire il modo migliore di comportarmi, e inoltre sono una persona forte e abbastanza matura.
Per quanto riguarda me invece ci sono tante cose che “invidio” anche se invidiare non mi si addice molto come termine; diciamo che ci sono tante cose che vorrei potessero appartenere a me un giorno, come per esempio riuscire ad esternare i propri sentimenti e le proprie paure. Non sono mai stata beva in questo.

C'è qualcosa del tuo percorso di vita che non rifaresti o che affronteresti in maniera differente?

Bhe sicuramente ci sono alcune cose che farei in maniera diversa adesso che so le conseguenze. Ma come ho detto prima ogni esperienza è utile, se ti sei comportato in un certo modo in un determinato momento significa che in quel momento eri convinto fosse la cosa da fare, e quindi se tornassi indietro senza sapere il poi, la rifarei allo stesso modo.
Sembra il discorso di una pazza???

Un film, un libro e un disco che, al momento, ti rappresentano.

Per quanto riguarda il film non saprei proprio dire.. ultimamente ho guardato solo film stupidi che in questo momento non mi si addicono molto. Per il libro invece sono sicura che sia “UN POSTO NEL MONDO” di Fabio Volo, che consiglio a tutti di leggere; personalmente mi ha fatto capire molte cose. Riguardo disco….potrei uscire con qualche canzoncina smielata iper-depressiva che sto ascoltando in questi giorni, ma non mi rappresentano per niente; un disco invece che in questo momento mi sta rappresentando molto è “HO ANCORA LA FORZA” di Ligabue... lui e Vasco mi hanno sempre accompagnato in ogni momento, buono o cattivo.

A tuo parere, cos'apprezzano di più in te i tuoi ammiratori?

Ahaha.. ho degli ammiratori?? Fatemeli conoscere così almeno li ringrazio e gli chiedo cosa apprezzano di più in me :)

Ci diresti qualcosa di te che ancora nessuno immagina? Una dichiarazione in esclusiva, insomma.

Ragazzi… in realtà io ho 95 anni, ma sono una fata proveniente dalla foresta degli elfi dove la vecchiaia non esiste… può andare bene??

Riesci a instaurare rapporti migliori con gli uomini o con le donne?

Mi trovo meglio con gli uomini, anche se ho buonissimi rapporti con molte donne. Diciamo che è norma che le ragazze diciamo “carine” abbiano più facilità a instaurare rapporti con gli uomini; un bell’aspetto rende propositivi gli uomini a creare un rapporto e dalla controparte restie le donne a farlo. E’ normale che sia così. A volte le donne prendono le difese senza nemmeno conoscerti, invece quelle che si fanno in avanti è perché hanno un qualcosa in più, non hanno cattiveria, e quindi si diventa senza dubbio amiche nella maggior parte dei casi.

Classico “giochino”. Ordina queste caratteristiche secondo le priorità della tua vita: Amore, Carriera, Amicizia, Soldi, Sesso, Bellezza.

Sesso sesso sesso sesso... scherzo naturalmente :)
Eh... questo giochino mi ha sempre messo in difficoltà… diciamo che senza l’amore non si crea famiglia, la famiglia senza soldi non si manda avanti, i soldi si ricavano dalla carriera, e la carriera è aiutata molto dalla bellezza.
Senza gli amici tutto questo risulterebbe impossibile :)

Qual è il tuo più grande sogno, personale o professionale?

Come ho già detto spero un giorno di riuscire ad aprire uno studio commercialista, o se cambiassi idea di riuscire ad arrivare in un posto alto in azienda; farmi una famiglia, vivere bene e gestire la mia vita al meglio senza far mancare niente a nessuno dei miei cari e nemmeno a me. Sembrano le solite cose ma non è poi così semplice arrivarci.

Come deve essere il tuo uomo ideale? L'hai già trovato o resta ancora un'aspirazione?

Ho scoperto che l’uomo ideale non esiste. L’anima gemella è una bella cavolata.. non ho ancora incontrato nessuno che l’abbia trovata. Per me l’amore è accettare i difetti dell’altro non pretendere che l’altro non ne abbia. E’ venirsi incontro, cercare di amarsi nel modo più naturale e spontaneo possibile. Quindi diciamo che l’uomo ideale è colui con cui riesci a condividere tutto questo. Se l’ho trovato? Bhe.. chi lo sa, per ora potrei rispondere di si ma è solamente il tempo che potrà dare una risposta vera.

Se vuoi, fai una dedica ai nostri lettori...

Innanzitutto vi ringrazio per aver letto la mia intervista ed aver voluto, così, conoscermi un po’ di più,: lo apprezzo moltissimo. Se qualcuno di voi volesse contattarmi mi può trovare su myspace all’indirizzo www.myspace.com/silvi_brucio .
Spero di non avervi annoiato troppo e anzi, oso, che magari abbiate trovato alcune delle mie idee interessanti. In caso contrario potete sempre insultarmi su myspace :D .
Grazie ancora a tutti, voi che mi avete prestato attenzione ed alla redazione che mi ha dato la possibilità di farmi conoscere.
A presto grazie ancora a tutti!!!!!!
- - - - -

1 commento:

MaRope ha detto...

Bella quest'intervista!!
Peccato che non ho MySpace, altrimenti lasciavo un commento anche sul "tuo spazio".

Ciao ciao